Verdura a km zero? sì grazie!

Tempo lettura 4 minuti.
Ciao! eccomi qua! sono ricomparsa anche qui sul blog.
In effetti è da un po' che manco... mi dispiace...

Provo a farmi perdonare con questo bellissimo articolo che parla di agricoltura, di orti e verdure!
E' un tema un po' lontano dal mio solito raccontare di case e arredi ma in fondo, anche parlare di una realtà del mio appennino fatta di orti, di agricoltura biologica e di verdure a km zero è sempre raccontare la mia vita tra monti ... e ti racconto anche quanto sia bello e genuino vivere qui!

Zucche e fiori ne abbiamo?
"Verduriamo" quindi?
Premetto che io, mio marito e i bimbi siamo enormemente golosi di verdura, di ogni tipo. Mio marito mangia quintali di pomodori, io adoro le cipolle e i miei bimbi impazziscono letteralmente per i fagiolini ed il mais.
Insomma in casa nostra insalata e company vanno letteralmente a ruba, capisci quindi il mio entusiasmo!

Ciò premesso, quale migliore scoperta potevo fare?
Cosa è per me migliore di sapere che a metà strada tra Fanano e Lizzano in località Campacciolo c'è un manipolo di ragazzi che hanno messo in piedi un'attività di orticoltura e una di coltivazione delle erbe officinali (ecco le coordinate wgs84: 44°12'55.4"N 10°51'25.7"E)

Sembra impossibile trovare posti così, pensa che per puro caso mio marito passava di li in bici e per caso ed ha scoperto un mondo!
Ortaggi in maturazione

... in una sola volta ha scoperto che c'è un'azienda agricola biologica, che questa azienda è stata messa in piedi da ragazzi laureati in agraria, che hanno scelto di intraprendere questa attività proprio qui tra i nostri monti perchè "qui la terra è buona".

Ovviamente io non ho potuto evitare di andare a constatare di persona...

"Solo zappa, terra, letame e acqua usiamo, qui la terra è generosa, cresce bene tutto!"
mi racconta Filippo che lavora qui in azienda
"per irrigare gli orti e le piante officinali usiamo solo l'acqua del fiume Dardagna. Pensa Lucie che è uno dei fiumi più puliti d'Italia".
"Abbiamo deciso che vogliamo lavorare e vivere qui" mi dice, "abbiamo deciso di puntare su una produzione locale, genuina e autentica come lo può essere un pomodoro di stagione, cresciuto al sole, con i tempi giusti senza forzature" poi " Verdure di stagione raccolte al momento" aggiunge con orgoglio"senza dimenticare che il nostro lavoro aiuta il mantenimento e la valorizzazione dei terreni agricoli che per troppo tempo sono stati dimenticati e trascurati"

Uno scorcio della tenuta

Usate qualche tipo di pesticidi? " Zero chimica!" sorride e mi dice " magari troverai qualche lumachina nell'insalata ... fa parte della natura anche quella, basta lavarla via!"

Sorrido e mi guardo attorno: 5000mq di orti con a fianco colline a perdita d'occhio, coltivazioni di erbe officinali, là in fondo il fiume più in là ancora i boschi, lassù il Corno alle Sale e il Cimone e ancora più su un cielo che più blu non si può...

Dopo avermi mostrato tutta l'azienda e le sue peculiarità chiude con un'affermazione che mi ha fatto molto pensare "a me piace la terra, mi piace il contatto con essa, è faticoso certo ma dà tante soddisfazioni, la terra è la nostra mamma. La mamma di tutti"

Filippo mi ha dato l'insalata, la bietola e i fagiolini che, solo un'ora dopo, erano serviti in tavola per la cena mia e dei miei bambini...
Una qualità e un sapore impareggiabili! Quando si dice dal campo al piatto!!!

Ti è venuta voglia di provare? Basta andare a Campacciolo in azienda e prendere le verdure che man mano saranno pronte, si va dalle zucchine alle angurie e ai meloni! C'è un po' di tutto!
Filippo e la sua fedele carriola sono al lavoro


Suona il campanaccio legato all'insegna dell'azienda e vedrai alzarsi in mezzo ai filari di fagiolini Filippo. Prenderà il tuo ordine e subito dopo andrà a raccogliere quello che hai chiesto direttamente nei campi!
C'è un altro modo di fare acquisti qui: telefona e fatti preparare una cassettina di verdure pronta, solo da ritirare!
Io faccio proprio così!

Filippo risponde al numero 348 472 5970
Passa parola anche alle tua amiche ne vale la pena! 

Lucie agente immobiliare e home stager certificato HSP
A Filippo piacerebbe creare una rete locale di consumo equo solidale basata sulla genuinità e sulla qualità anche orientando le coltivazioni a seconda delle richieste dei clienti.
Un bel progetto, che ne pensi?


Concludo questo articolo con un mio pensiero... per caso ho scoperto un piccolo mondo!

Ma dove ti può capitare una cosa del genere??? Solo in montagna può accadere...


In bocca al lupo Filippo e complimenti sei bravissimo!!!


Essere in Montagna è proprio bellissimo!!!

Bene, per oggi credo di avere detto tutto, quindi Ciao! al prossimo articolo!

 Lucie





Articolo licenziato Creative Commons BY SA, lo puoi copiare, modificare e usare 
ma devi sempre citare la fonte.

Commenti

i nostri articoli più letti