Fanano e il suo Palaghiaccio

Correva l'anno 1986 quando l'allora sindaco Muzzarelli in occasione dei giochi della gioventù nazionali portava a compimento la struttura...

io ero un ragazzino piccolo e mi ricordo di mio padre e di tanti fananesi che andavano dopo il lavoro a "dare una mano" gratuitamente per portare a termine l'opera nei tempi...

Ricordo mio padre che mi raccontava del palazzo del ghiaccio. Io bambino mi immaginavo una torre, o meglio un castello di ghiaccio in stile Frozen...

Scoprii poi che era una pista di ghiaccio per pattinare... senza tetto e con i palchi fatti prefabbricati in ferro...
cartolina dell'epoca

Ricordo la cioccolata calda dei distributori automatici che bevevamo sugli spalti mentre assistevamo ai giochi della gioventù al freddo e sulle scomode sedute...
ricordo le prime pattinate, le prime "culate" sul ghiaccio facevano male...
ricordo mia nonna che per Natale mi regalò un paio di Bauer...
ricordo quando tutti assieme armati di palozza andavamo a spalare la pista dalla neve caduta il venerdì "perchè sabato c'è il turno!!!"...
ricordo anche i gessi di qualcuno che cadde rovinosamente...
ricordo i primi pattinatori artistici della Jana, la nostra allenatrice storica che ha formato gran parte degli allenatori di oggi, e gli hockeysti dell'allenatore Cecoslovacco di cui ho dimenticato il nome ma non la battuta che ripeteva sempre quando facevamo i furbetti "Totò comico!!!"

Ricordo la pista scoperta e le pattinate sotto il cielo blu e quelle sotto le stelle... ricordo quando nell' 1989 arrivarono le gradinate in cemento, il tetto... poi il ristorante...

Da allora tanti anni sono passati e tutti gli anni il palazzetto è stato sempre li, con il suo frigo, il suo ghiaccio e i suoi potenti motori.

La sua pista, la nostra pista ha ospitato campioni più o meno famosi, ha svolto tanti compiti, ha fatto da teatro dell'arte su ghiaccio ha ospitato partite di hockey, partite di Brumball (credo si chiami così), ha ospitato concerti, rappresentazioni, rassegne...

La nostra pista ha da sempre visto nascere sogni, professioni speranze e certezze, ha accompagnato tanti nostri giovani nel diventare grandi sotto i sani principi, della fratellanza, della sana competizione  e della comunione che gli sport sani riescono a dare...

Domani, domenica tutto questo riinizia, domani riapre il Palaghiaccio
e riapre con un nuovo spirito e con una sola nuova grande voce, quella delle due società che finalmente dopo tanti anni si sono unite fondendosi in una sola.
La Polisportiva Fanano e la società Ice Fananays hanno deciso di unirsi e di fare tutto assieme...
Fare tutto assieme, parlare all'unisono supportati da un sindaco responsabile che si sta impegnando oltremodo per rinnovare la struttura e rilanciarla come effettivamente merita.
Un sindaco ed un amministrazione che si rendono perfettamente conto della unicità di questa struttura, delle sue potenzialità e del ritorno in chiave turistica che ha e che avrà in futuro e del vantaggio strategico che già oggi ci offre e che con gli aggiornamenti programmati ci offrirà sempre più.

Quindi oggi vogliamo fare un grosso "in bocca al lupo" alla nuova società, ai ragazzi che la gestiscono al meglio, al sindaco che si sta spendendo tanto e a tutti i ragazzi che da domani ri inizieranno a pattinare.

"Ragazzi, in gamba! che il futuro vi sorrida, che la vita vi dìa grandi soddisfazioni!"

Lucie e Massi
 mamma e papà di una giovane pattinatrice 







CC BY SA
Articolo licenziato Creative Commons BY SA, lo puoi copiare, modificare e usare 
ma devi sempre citare la fonte.
fotografie e testo di Massimiliano Lardi

Commenti

i nostri articoli più letti