Lettera dal catasto? come fare?

Buongiorno!
E' una buona giornata anche se vi è arrivata la letterina dall'Agenzia delle Entrate ( ADE ex catasto) ... credetemi non c'è nulla da temere!

Ma perchè scrivo questo articolo? Essenzialmente perchè mi fa piacere aiutarvi ad "inquadrare" questa letterina, per essere utile e per cercare di offrire gratuitamente un servizio, una guida e perchè no per evitare di commettere qualche errore.
Scrivo questo articolo con cognizione di causa... e credo anche un pochino da esperto in materia. Già perchè, per chi non mi conoscesse, ho per lunghi anni fatto il geometra, ed ero specializzato in pratiche catastali.

-ATTENZIONE- Comunque ci tengo alla massima chiarezza in questo senso: per quanto mi sia sforzato di essere più preciso e più aggiornato possibile (mercoledì 19 sono andato in catasto apposta per informarmi) non presto nessuna garanzia circa la correttezza delle informazioni che qui scrivo e delle procedure che suggerisco: chi le segue lo fa a suo rischio e pericolo. Il vostro tecnico, previo pagamento, vi presterà tutte le garanzie del caso. 

Bene, ora partiamo!

Nella vostra letterina cosa c'è scritto? L'avete letta attentamente?

C'è scritto che voi siete proprietari di un fabbricato classificato rurale ( d'ora in poi FR, codice catastale 279), che siete in ritardo con l'obbligo di iscrizione al catasto fabbricati e che prima o poi il catasto lo accatasterà in modo autonomo addebitandovi le spese, le sanzioni ecc...

Ma avete notato una cosa? questa lettera NON è una raccomandata... quindi potrebbe anche essere andata persa... tipo volata via dalla buchetta... oppure...
Questo cosa significa? Significa probabilmente che il vostro pezzo di carta è un avvertimento: l'ADE ti dice" sei sulla lista, mettiti a posto velocemente o ci penso io"... ma non sappiamo esattamente quando lo farà,

però lo farà. 

e lo farà in questo modo: l'ADE vi scriverà una raccomandata (presumibilmente a settembre) per comunicarvi il giorno del sopralluogo dei tecnici ADE che provvederanno all'accatastamento (dovrebbero essere dai 60 ai 90gg dopo la raccomandata).

Quindi alla luce di ciò è ora di mettere tutto a posto. Non si può più rimandare.

Come fare per sistemare tutto? Ci sono varie possibilità ed ora le esamineremo assieme:
  1. Il vostro fabbricato è totalmente demolito: dovete presentare all'ADE il modello 26 (lo scaricate qui) nel quale dichiarare che il fabbricato è demolito. L'ADE ne cancellerà la campitura e lo renderà area di fabbricato demolito. Questa pratica la firma il proprietario, non occorre tecnico, la presentazione è gratuita presso il catasto di Modena e non si applicano le sanzioni (salate). Nello stesso modello potete trattare più fabbricati! In figura 1 un modello compilato rigo 1. NB se sull'area del fabbricato ora ci coltivate il grano occorre segnalarlo.
  2. Il vostro fabbricato è crollato in parte ma comunque inagible (tetto, solai, parte dei muri): avete due possibilità, la prima è di compilare un modello 26 per dichiararlo DIRUTO (un rudere ovvero quello talmente degradato che occorre demolirlo tutto per riutilizzarlo, stesse modalità del punto 1), vi mettete a posto, il fabbricato mantiene il tratteggio in mappa (figura 1 rigo 2); la seconda possibilità è che lo facciate collabente, per fare ciò dovete rivolgervi ad un tecnico, la pratica non è più gratuita ( 115€ di diritti oltre al compenso del tecnico). In entrambi i casi non si applicano le sanzioni. MA perchè fare Collabente se costa di più? Perchè in alcuni comuni lasciano ricostruire il fabbricato solo se collabente e non se diruto... Però alcuni comuni fanno poi pagare l'IMU sui collabenti ma non sui diruti... vedete voi come credete sia meglio fare. Certo occorre valutare se vale la pena recuperare il rudere...
  3. Il vostro FR è in corso di costruzione/ristrutturazione: in questo caso dovete solo segnalarlo con il modello che trovate allegato alla lettera. Ricordate però che dovrete accatastarlo poi, alla fine dei lavori. Senza sanzioni.
  4. Il vostro FR è in piedi: dovete accatastarlo quanto prima! Il vostro tecnico lo introdurrà nella categoria più appropriata. Dovrà fare un tipo mappale di conferma di figura topografica (65€ di diritti oltre al compenso del tecnico) o tipo mappale per ampliamento (109€ di diritti oltre al compenso del tecnico, in una pratica si possono trattare anche più fabbricati) poi il relativo DOCFA (50€ di diritti a scheda oltre al compenso del tecnico ). In questo dovrete pagare le sanzioni (se non prescritte) ma ricordate al tecnico di chiedere il RAVVEDIMENTO OPEROSO, che comporta una fortissima riduzione delle sanzioni. La prescrizione c'è se sono passati più di 5 anni dalla perdita dei requisiti di ruralità. Occorre ricordarsi anche dell'IMU comunale arretrata... pagherete 4 anni con sanzioni e solo per l'ultimo chiederete il ravvedimento operoso.
  5. Se il vostro FR è intestato a voi e agli zii d'America dovete accatastarlo ugualmente producendo una lettera nella quale gli zii vi incaricano di firmare la pratica oppure se irreperibili dovete dichiarare la "firma mancante". Il vostro tecnico saprà spiegarvi le casistiche, altrimenti fatemi chiamare o chiamatemi. Le sanzioni e l'IMU arretrate si pagano come nel caso 4.
  6. Nella lettera del catasto sono citate altre esenzioni per altezza, superficie ecc da segnalare all'ADE, in questo caso sentite dal vostro tecnico come è meglio comportarsi...
  7. ultima cosa: NON è prevista la possibilità di prendere tempo, infatti non si può dichiarare una data entro la quale verrà completato l'iter...
un esempio di modello 26 compilato. clicca per ingrandire

Bene, spero di avere fatto cosa gradita e utile. Se avete bisogno per compilare i moduli dei casi 1 e 2 sono disponibile ad aiutarvi gratuitamente. Passate in agenzia, in piazza Corsini 39 a Fanano. Non sbagliate porta, siamo quelli di fronte alla tabaccheria!


-ATTENZIONE- Ci tengo a ricordarvi che per quanto io mi sia sforzato di essere più preciso e più aggiornato possibile (mercoledì 19 sono andato in catasto apposta ad informarmi) non presto nessuna garanzia circa la correttezza delle informazioni che qui scrivo e delle procedure che suggerisco: chi le segue lo fa a suo rischio e pericolo. 
Rivolgetevi ad un tecnico per essere sicuri di ciò che farete, pagatelo, e vi presterà tutte le garanzie del caso!

Massimiliano ex geometra,
responsabile grafica e marketing
Ciao e alla prossima!

Presto vi parlerò di un accorgimento per evitare di pagare di più del dovuto...

Stay Tuned!!!



                          Massi


NB. Io ho esperienza nella provincia nella quale ho sempre lavorato. Le altre agenzie potrebbero avere disposizioni o dare interpretazioni differenti.


Concesso in licenza Creative Commons 4.0 BY SA.
Puoi liberamente usarlo, copiarlo, ri-editarlo ma devi citare SEMPRE la fonte (autore, blog e sito)

i nostri articoli più letti